Apparteneva a una delle più antiche famiglie salesi. Per le sue doti di intelligenza, di operosità, di modestia e di senso del dovere, fu eletto giovanissimo sindaco di Sale.

Resse con saggezza ed equilibrio l'amministrazione di vari enti, riuscendo, grazie alla propria moderazione, a conciliare opposte aspirazioni. Fu Delegato provinciale degli studi locali, Regio delegato, Consigliere provinciale e membro della Deputazione. Fu eletto Deputato al Parlamento per ben quattro legislature nel collegio di Valenza, di cui Sale faceva parte. Fece parte della sinistra parlamentare e si mise in evidenza per l'equilibrio di giudizio, per la grande imparzialità e per l'affidabilità. I Salesi, per onorare un cittadino così illustre, fecero erigere una colonna nella piazza antistante Palazzo Cantoni. Alla sua morte, l'Amministrazione comunale salese deliberò di farsi carico dei funerali e dichiarò il lutto cittadino.

Palazzo Cantoni è con i suoi bellissimi portici un esempio di antica dimora nobiliare.