Home > Tips > Un Apple Time Capsule da 20 euro o giu’ di li’

Un Apple Time Capsule da 20 euro o giu’ di li’

20 giugno 2009

Da tempo uso un HDD esterno da 2,5 pollici usb per mettere al sicuro le idiozie che produco col mio macbook pro…

Ovviamente uso il migliore programma di backup incrementale (ne ho provati parecchi su Windows e Linux ma questo è il meglio): Time Machine

Tuttavia Time Machine ha un neo, ovvero consente il backup solo su periferiche usb o firewire collegati alla macchina oppure su Time Capsule (un particolare Lan disk confezionato da Apple alla “modica” cifra di 250 eurozzi)

Data la mia proverbiale parsimoniosità, ho aperto il terminale e mi sono dato un po’ da fare per decimare il costo del mio personale Time Capsule.

Sulla mia scrivania campeggiava un BOX LAN azzurro di chiara marca orientale pagato al massimo 20 euro un po’ di tempo fa… mi avanzava inoltre un 200GB IDE… questi gli ingredienti finanziari, se cosi’ possiamo dire, della ricetta.

Il resto sono poche linee di unix dentro la shell di Leopard, che riporto per qualche taccagno apple-ista come il sottoscritto (“MacBookPro1:~ simonegaliano$” è ovviamente il prompt, non sto a levarlo, come si sa sono pigro)

1. Insegnare a Time Machine a “fidarsi dei dishi di rete”
MacBookPro1:~ simonegaliano$ defaults write com.apple.systempreferences TMShowUnsupportedNetworkVolumes 1

2. Carpire il mac-address della scheda di rete del mio MBPro
MacBookPro1:~ simonegaliano$ ifconfig en0 | grep ether
ether 00:1b:63:ac:be:58

3. Mi sposto in una posizione comoda..
MacBookPro1:~ simonegaliano$ cd desktop

4. Ivi creo una disco virtuale con hdiutil (size: ragionate su cio’ che vi basta, volname: fate vobis, invece backup-1 è il nome del disco di rete visto dalla cartella /Volumes del terminale, infine 001b63acbe58 è il mac-address senza i 2 punti)
MacBookPro1:desktop simonegaliano$ hdiutil create -size 60g -fs HFS+J -volname “TimeMachine Mac” backup-1_001b63acbe58.sparsebundle
created: /Users/simonegaliano/Desktop/backup-1_001b63acbe58.sparsebundle

5. C’est fini: (o quasi) prendo il file backup-1_001b63acbe58.sparsebundle dalla scrivania, lo schiaffo nella condivisione del disco di rete.

6. Apro Time Machine, gli dico di usare “quel disco là” come disco di backup

Ho risparmiato 230 euro, anzi di più perchè tra poco metto su ebay il vecchio 120GB 2,5 esterno usb… qualcosa ne caverò, no?

Categorie:Tips Tag:
I commenti sono chiusi.